Breaking News
Interpello ai sensi art. 12 d.lgs. ... Interpello n. 7/ 2018Commissione per gli interpelli in ... - 07 Nov 2018
CIRCOLARE Inps n. 10 del 24/01/2018 - ... Assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione per ... - 05 Nov 2018
Alternanza Scuola Lavoro - Guida per ... Alternanza Scuola Lavoro L’alternanza scuola-lavoro ... - 29 Ott 2018
Fiavet Sicilia denuncia comportamento ... Fonte: Travelnostop Ancora un episodio di ... - 24 Ott 2018

Interpello ai sensi art. 12 d.lgs. 81/2008 - Soggetti formatori per corsi per lavoratori in modalità e-learning.

07 Novembre 2018

Interpello n. 7/ 2018
Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro
(articolo 12 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81)

Oggetto: Interpello ai sensi dell’articolo 12 del d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni. Soggetti formatori per corsi per lavoratori in modalità e - learning. Seduta della Commissione del 21 settembre 2018.

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha formulato istanza di interpello per conoscere il parere di questa Commissione in merito “ai soggetti formatori per corsi per lavoratori in modalità e-learning”.
In particolare l’istante rappresenta che «l’art.37 del D.Lgs 81/08 e smi e il successivo accordo stato regioni del 21 dicembre 2011 (repertorio atti n. 221/CSR) indicano chiaramente che la formazione per i lavoratori costituisce un obbligo per il datore di lavoro che può essere esso stesso
soggetto organizzatore dei corsi sia in modalità frontale sia in modalità E-learning secondo i criteri e le condizioni stabilite nell’Allegato I.
L’accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 (repertorio atti, 128/CSR), relativo alla durata e ai contenuti minimi dei percorsi formativi per Rspp e Aspp ai sensi dell’art. 32 del DLgs 81/08 e smi, amplia le possibilità di formazione in modalità E-learning al modulo A, all’aggiornamento per Rspp e Aspp e alla formazione specifica per lavoratori delle aziende inserite nel rischio basso, secondo i criteri previsti nell’allegato II dello stesso accordo.
Il citato Allegato II nel punto A relativo ai “Requisiti e specifiche di carattere organizzativo” recita: “Il soggetto formatore del corso dovrà essere soggetto previsto dal punto 2 (Individuazione dei soggetti formatori e sistema di accreditamento) dell’allegato A…..”. Poiché l’allegato II del 7 luglio 2016 sostituisce l’allegato I del 21 dicembre 2011 la frase citata sembra dover comprendere anche la formazione per i lavoratori contraddicendo il principio per cui quest’ultima può essere erogata direttamente dal datore di lavoro…».
L’interpellante, dunque, chiede di conoscere il parere di questa Commissione in ordine all’applicazione delle disposizioni dell’Allegato II dell’Accordo in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano del 7 luglio del 2016 “esclusivamente ai soggetti formatori per Rspp e Aspp (ex art. 32 del D.Lgs 81/08), non estendendo tale obbligo anche ai datori di lavoro che organizzano corsi in modalità E – learning per i propri lavoratori secondo le modalità e i criteri previsti dall’accordo…”.
Al riguardo occorre considerare che l’Accordo in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano del 7 luglio 2016, nella parte titolata “durata e contenuti minimi dei percorsi formativi per responsabili e addetti dei servizi di prevenzione e protezione”, in punto di premessa, ravvisa esplicitamente “la necessità di procedere alla sostituzione dell’Allegato I all’Accordo del 21 dicembre 2011 per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell’articolo 37, comma 2, del d.lgs. n. 81/2008, con l’allegato II al presente Accordo, relativo alla formazione in modalità e-learning, al fine di superare le incertezze applicative in tema di formazione emerse in sede di prima applicazione della pertinente disciplina”.
Sulla base di quanto stabilito nel citato Accordo del 7 luglio del 2016, la Commissione ritiene che i soggetti formatori siano solo quelli individuati al punto 2 dell’allegato A (individuazione dei soggetti formatori e sistema di accreditamento) e che, pertanto, soltanto i soggetti ivi previsti possano erogare la formazione in modalità e – learning, nel rispetto delle disposizioni contenute nell’Allegato II.

CIRCOLARE Inps n. 10 del 24/01/2018 - Assegni familiari e quote maggiorazione pensione anno 2018

05 Novembre 2018

Assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione per l'anno 2018

SOMMARIO: Dal 1° gennaio 2018 sono stati rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione, sia i limiti di reddito mensili per l'accertamento del carico ai fini dei diritto agli assegni stessi.
Indice
1. Premessa
2. Tabelle dei limiti di reddito familiare da applicare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione per l'anno 2018
3. Limiti di reddito mensili da considerare ai fini del riconoscimento del diritto agli assegni familiari per l'anno 2018

 

1. Premessa Le presenti disposizioni trovano applicazione nei confronti dei soggetti esclusi dalla normativa sull'assegno per il nucleo familiare, e cioè nei confronti dei coltivatori diretti, coloni, mezzadri e dei piccoli coltivatori diretti (cui continua ad applicarsi la normativa sugli assegni familiari) e dei pensionati delle gestioni speciali per i lavoratori autonomi (cui continua ad applicarsi la normativa delle quote di maggiorazione di [VEDI ALLEGATO]

Lavoro occasionale: agricoltura e turismo

31 Ottobre 2018

Fonte Edotto [download limitato nel tempo]

Lavoro occasionale

Le novità del decreto dignità

INDICE DEI CONTENUTI
04 Introduzione
05 Agricoltura - Le condizioni di spettanza
06 Agricoltura - Il calcolo degli occupati
08 Agricoltura - La procedura
10 Agricoltura - La retribuzione
14 Agricoltura - Revoca e variazioni
15 Turismo - Condizioni di spettanza
17 Turismo - Il calcolo degli occupati
19 Turismo - La procedura
20 Turismo - La retribuzione
21 Turismo - Revoca e variazioni
22 Quadro delle norme

Alternanza Scuola Lavoro - Guida per enti e professionisti

29 Ottobre 2018

Alternanza Scuola Lavoro

L’alternanza scuola-lavoro
Con l’articolo 4 della Legge 28 marzo 2003, n.53 viene introdotta nel sistema educativo italiano la possibilità per i giovani dai 15 ai 18 anni di realizzare il percorso formativo anche “attraverso l’alternanza di periodi di studio e di lavoro, sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica, sulla base di convenzioni con imprese o con le rispettive associazioni di rappresentanza o con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con enti, pubblici e privati, inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di tirocinio che non costituiscono rapporto individuale di lavoro.”
Il successivo Decreto Legislativo 15 aprile 2005, n.77 ha disciplinato l’alternanza scuola-lavoro come modalità di realizzazione dei corsi del secondo ciclo con lo scopo di far acquisire agli studenti competenze spendibili nel mercato del lavoro e favorirne l'orientamento per valorizzarne le vocazioni personali. Nell’articolo 4 viene precisato che “i percorsi in alternanza sono dotati di una struttura flessibile e si articolano in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento mediante esperienze di lavoro, che le istituzioni scolastiche e formative progettano e attuano sulla base delle convenzioni”. L’alternanza viene riconosciuta come una metodologia didattica che realizza un collegamento organico tra le istituzioni scolastiche e [CONTINUA IN ALLEGATO]

Fiavet Sicilia denuncia comportamento scorretto di Ryanair nei confronti delle adv

24 Ottobre 2018

Fonte: Travelnostop

Ancora un episodio di contrapposizione tra Ryanair e gli agenti di viaggio. L’ultima segnalazione arriva da Giuseppe Ciminnisi, presidente di Fiavet Sicilia: “Questo è l’ultimo, almeno in ordine di tempo, atteggiamento eticamente scorretto da parte di Ryanair che, nonostante sentenze a noi favorevoli, mantiene un comportamento vessatorio nei confronti della categoria.

Un’agenzia di viaggio siciliana, socia Fiavet, – racconta Ciminnisi – dopo aver inviato una richiesta di risarcimento per conto di un cliente,  si è vista rispondere così da Ryanair:  ‘si sconsiglia la prenotazione tramite agenti di viaggi o siti web di terzi. Per far si che la richiesta venga elaborata correttamente, si prega di avvisare il cliente di sporgere reclamo e al ricevimento della stessa risponderemo senza indugio. Confidiamo che quanto sopra abbia chiarito le questioni’. Ryanair inoltre [continua]

CIRCOLARE Fipe n. 71 del 12/10/2018 - Decreto legge n. 109-2018

22 Ottobre 2018

Circolare n. 15 del 4/10/2018 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali avente per oggetto il Decreto legge n. 109/2018 recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze”.

Si fa seguito alla circolare FIPE 68/2018 alla luce dell’avvenuta pubblicazione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali della circolare n. 15 del 4 ottobre 2018, con cui la Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e della formazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali fornisce indicazioni operative relative all'introduzione dei criteri per l'accesso al trattamento di CIGS per aziende che abbiano cessato in tutto o in parte l’attività produttiva, [vedi allegati]

Il turismo in Sicilia - Rapporto 2017

19 Ottobre 2018

a cura dell’Osservatorio Turistico della Regione Siciliana

Regione Siciliana - Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo

Con questa nuova edizione del rapporto dal titolo “Il turismo in Sicilia” l’Osservatorio Turistico Regionale prosegue l’azione di divulgazione, ripresa lo scorso anno, volta a fornire alla più vasta utenza possibile una sintesi aggiornata dell’informazione statistica sul turismo in Sicilia, sulla base di opportuni confronti temporali e territoriali.
Il documento riporta, infatti, un'analisi descrittiva su scala provinciale della capacità ricettiva della Sicilia a consuntivo 2017 (rispetto al 2016), nonché l’analisi dei dati statistici relativi alla movimentazione dei clienti nelle strutture ricettive, anch’essa su base provinciale. Per la capacità ricettiva è stato possibile anche fornire un dettaglio a scala comunale utilizzando i dati definitivi pubblicati da Istat - titolare su tutto il territorio nazionale delle rilevazioni oggetto del presente rapporto - nel datawarehouse dedicato (I.Stat - http://dati.istat.it/). Tale dettaglio è sintetizzato mediante unacartografia elaborata a cura di questo Osservatorio (per ulteriori mappe e approfondimenti si rinvia al Geoportale Sicilia: https://osservatorioturistico.sicilia.it/geoportale/). Per quanto riguarda, invece, l'analisi del flusso di turisti italiani e stranieri registrato in Sicilia nel corso del 2017, si è fatto riferimento ai dati che le strutture ricettive operanti sul territorio regionale mettono a disposizione attraverso il sistema informativo Turist@t, registrando, a cadenza giornaliera, la movimentazione dei clienti mediante accesso accreditato. Questi ultimi, già validati e corretti da Istat al fine di renderli ufficiali, sono pubblicati anch’essi nella banca dati I.Stat.

 

Addio a Franco Arabia, storico “pioniere” del turismo siciliano nel mondo

15 Ottobre 2018

Fonte: Blogtaormina

FrancoArabia

Si è spento nelle scorse ore Franco Arabia, uno dei volti simbolo dell’industria ricettiva, per lungo tempo tra i manager alberghieri siciliani più apprezzati nell’intero panorama italiano. A dare la triste notizia è stato il general manager del Grand Hotel San Pietro ed attuale presidente di Ada Sicilia (Associazione Direttori d’Albergo), Piero Benigni.

Nato Catanzaro, il 14 Dicembre 1939 e residente a, Santa Marina Salina, nelle Isole Eolie, Arabia è stato un interprete perfetto dell’elegante ospitalità e di una scuola d’altri tempi, con quel [CONTINUA]

Avviso pubblico per individuazione Catalogo e sostegno alla realizzazione di un’offerta formativa in apprendistato

11 Ottobre 2018

Avviso pubblico per l’individuazione di un Catalogo e il sostegno alla realizzazione di un’offerta formativa in apprendistato ai sensi dell’art. 43 D.lgs. 81/2015 asf. 2018/2019”

16 Ottobre 2018 - Palermo
Istituto Tecnico Vittorio Emanuele III

In allegato il programma completo

Rinnovo contratto del personale extra

28 Settembre 2018

Rinnovo contratto del personale extra

Accordo integrativo provinciale Palermo personale extra del 22/12/1995

28 Settembre 2018

Accordo integrativo provinciale di Palermo per assunzione di personale extra, del 22/12/1995, tra Associazione Albergatori Palermo, Filcams, Fisascat e Uiltucs

Accordo integrativo provinciale Palermo personale extra del 03/02/1997

28 Settembre 2018

Accordo integrativo provinciale di Palermo per assunzione di personale extra, del 03/02/1997, tra Associazione Albergatori Palermo, Filcams, Fisascat e Uiltucs

Pagina 1 di 12

EBRTS Social

Iscriviti alla nostra Pagina Facebook sè vuoi essere sempre aggiornato circa le ultime Novità ed Eventi

>> vai alla nostra pagina Facebook